Vendita Di Prodotti Finanziari Complessi Alla Clientela Retail In Italia

Author:Mr Andrea Luciano, Mirko Lacchini, David Guin, Harvey Knight, Gerallt Owen and Denis Petkovic
Profession:Withers LLP
 
FREE EXCERPT

Consob, con la Comunicazione n. 0097996 del 22 dicembre 2014, sconsiglia la vendita alla clientela retail di strumenti opachi e poco comprensibili. L'ambito è quello della distribuzione di prodotti finanziari complessi, destinatari sono tutti gli intermediari finanziari e obiettivo è innalzare il livello di tutela a favore della componente del mercato meno consapevole e pertanto più debole e indifesa (retail).

Con questa Comunicazione Consob:

sconsiglia esplicitamente agli intermediari di offrire alla clientela retail i prodotti finanziari complessi indicati in un apposito elenco, tra cui le cartolarizzazioni, gli strumenti convertibili a discrezione dell'emittente, gli strutturati, i credit linked. L'elenco ha carattere esemplificativo e non esaustivo; richiama gli intermediari al loro dovere di porre il criterio della coerenza tra i prodotti offerti e i profili della clientela alla base di tutto il processo di intermediazione (progettazione, ingegnerizzazione e distribuzione); richiama gli intermediari a prevenire i conflitti d'interesse che possono verificarsi nella distribuzione presso la clientela retail di prodotti finanziari complessi volti al rafforzamento patrimoniale dello stesso intermediario; invita gli intermediari ad eliminare gli incentivi al personale che possono accentuare i conflitti d'interesse del venditore; e sollecita gli intermediari ad avvalersi degli stessi metodi di valutazione e di simulazione usati a...

To continue reading

REQUEST YOUR TRIAL