È Ancora Vigente E Viene Applicato L'art. 62?

Author:Ms Roberta Crivellaro, Mattia Esposito and Giulia Benini
Profession:Withers LLP
 
FREE EXCERPT

Com'è noto, l'art. 62 del Decreto Liberalizzazioni (D.L. 1/2012) detta una disciplina speciale in tema di cessione dei prodotti agricoli ed agroalimentari che sinteticamente:

stabilisce una serie di requisiti formali e sostanziali per i relativi contratti; vieta le pratiche commerciali sleali; fissa inderogabili termini di pagamento (30 giorni per i prodotti deteriorabili e 60 per gli altri prodotti) e tassi d'interesse moratori (interesse ex D.Lgs. 231/2002 aumentato di due punti percentuali); in caso di violazione, prevede pesanti sanzioni amministrative (sino a € 500.000), la cui applicazione è demandata all'Autorità garante per la concorrenza e il mercato ('AGCM'). Tale norma è stata da subito criticata per l'inderogabilità delle previsioni sui pagamenti e per le pesanti sanzioni amministrative.

Successivamente, si è discusso - anche a livello ministeriale - se l'art. 62 fosse stato implicitamente abrogato dalla novella apportata alla disciplina generale sul ritardo nei pagamenti (D.Lgs. 231/2002), in attuazione della normativa europea in materia (Dir. 2011/7/UE). Infatti, tale novella, contrariamente all'art. 62, consente che i termini legali di pagamento e gli interessi moratori legali possano essere derogati dalle parti e non prevede sanzioni amministrative a carico dei contravventori. Nell'incertezza, molti operatori, hanno deciso di adeguarsi all'art. 62 o hanno comunque dovuto adeguarvisi per poter accedere al credito bancario ovvero alle assicurazioni del credito.

Tuttavia, l'apparato sanzionatorio previsto dall'art. 62 non pare aver avuto applicazione in concreto. L'AGCM, infatti, chiamata ad applicare le suddette sanzioni, si sarebbe astenuta dal farlo e, in data 08.05.2013, ha chiesto al Consiglio di Stato un parere sulla effettiva vigenza della norma. Nel gioco dei rimpalli che ha segnato le sorti dell'art. 62, il Consiglio di Stato, a sua volta, ha espresso la necessità di avere i pareri della Presidenza del Consiglio e del Ministero dell'economia delle finanze, che ad oggi non sono ancora stati resi . Allo stato attuale, quindi, nemmeno l'autorità chiamata ad applicare l'art. 62 pare aver risposte certe sull'efficacia della norma.

Da ultimo, in occasione del DDL per la Competitività del settore agricolo, l'art. 62 è stato oggetto di alcune proposte di emendamento. Un primo emendamento, poi ritirato, prevedeva - all'evidente fine di superare i rigidi termini di pagamento di cui sopra - che il Ministero delle politiche...

To continue reading

REQUEST YOUR TRIAL